LE TERAPIE STRUMENTALI NELLE AFFEZIONI REUMATOLOGICHE: SONO EFFICACI?

In data 12 Dicembre 2015 si è svolto il 3° Focus reumatologico dal titolo “LA MULTIDISCIPLINARITA’ TRA PRESENTE E FUTURO”. L’evento scientifico si è tenuto presso il Coni di Ragusa ed ha offerto un momento di confronto sulle malattie reumatiche analizzando i risultati della ricerca scientifica.  Nell’ambito dell’approccio multidisciplinare, il terzo Focus di Reumatologia ha presentato, congiuntamente, lo svolgimento di due importanti workshop. Il primo aveva come tema “Il ruolo del Fisioterapista nella gestione del paziente affetto da patologie reumatiche”, il secondo verteva su “Il ruolo dell’Infermiere nella gestione del paziente affetto da patologie reumatiche”. In merito al primo workshop, moderato dal responsabile scientifico dott. Giuseppe Cultrera , l’Associazione ATC®  si è resa partecipe con la relazione del Presidente ATC® Giuseppe Cultrera dal titolo “L’approccio manuale nella Riabilitazione delle affezioni reumatologiche” e con il significativo intervento del Coordinatore del G.S.R. ,  gruppo studio e ricerca ATC®, Dott. Giovanni Mangano, che ha presentato la relazione dal titolo “Evidenze scientifiche della fisioterapia strumentale nelle affezioni reumatologiche”, suscitando notevole interesse da parte dei colleghi presenti in aula.
I risultati  presentati sono  stati  il frutto di un accurato lavoro di revisione della letteratura scientifica  che ha mostrato ed analizzato le più recenti pubblicazioni sulle prove d’efficacia riguardanti le terapia strumentale nella artrite reumatoide, artrosi e osteoporosi.
Si è riscontrato, con stupore dei partecipanti, che  le terapie strumentali più utilizzate ad oggi in ambito riabilitativo per la cura di tali patologie non sono sostenute da evidenze scientifiche e che le uniche evidenze a sostegno mostrano risultati significativi soltanto nel breve tempo.
Inoltre, a detta di numerosi autori , gran parte delle revisioni sistematiche analizzate riporta studi clinici con  dimensioni campionarie statisticamente poco  significative e con elevata eterogeneità della somministrazione in termini di dose, intensità  e tempo di trattamento.  Quindi, in definitiva , i poveri risultati mostrati dalla ricerca clinica non giustificano l’utilizzo delle terapie strumentali, utilizzo talvolta  speculativo.  Ulteriori studi di maggior qualità sono necessari a chiarire la somministrazione del miglior intervento  per la determinata patologia.

Il G.S.R. ATC®, ritiene che ci sia da parte di molti, una eccessiva facilità a parlare di “terapie  adeguate” laddove, di fatto, non c’è evidenza scientifica che le supporti e questo al fine di non rimanere fuori dal “giro”. L’opinione  del G.S.R.  è che esista un errore di fondo, e cioè che molti non  si siano posti la domanda se E.B.M. ed E.B.P. siano gli approcci adatti ad indirizzare il fisioterapista verso le corretta decisione clinica e se abbiano il linguaggio idoneo ed adeguato a descrivere l’intervento riabilitativo, ma, senza giudizio critico,  si siano buttati dentro queste correnti, per seguire la scia e non …rimanere indietro. Il G.S.R. ritiene che sia necessario rivedere la struttura e il linguaggio della ricerca clinica in fisioterapia , e fin quando quella attuale mostra i suoi enormi limiti in termini di descrizione dell’intervento, raccolta ed implementazione di dati, misurazioni impossibili o inefficaci, elevata arbitrarietà,  impossibilità di riproducibilità ed altre gravi deficienze, ….bisognerebbe allora avere l’onestà di non spacciare come  importanti, informazioni di poco conto, o come miracolose delle cure non sostenute da alcuna evidenza, come invece purtroppo accade. Muoversi secondo “evidenza” sembra spesso più utile a confortare e tranquillizzare l’operatore che non a curare il paziente.

Se non si riesce ad attenersi alle regole che l’attuale metodologia degli studi oggi impone, o ci si riesce per poi ottenere risultati poveri o nulli, allora nasce la necessità di cambiare. Nel frattempo il giudizio critico e l’intuito clinico, restano alla base della scelta terapeutica.

 

 

G.S.R. ATC®

Leave a reply